Zoomarine Italia, il parco divertimenti che si occupa di ricerca

In località Torvaianica, nel comune di Pomezia a Roma, si trova il parco divertimenti Zoomarine Italia che vanta oltre 15 attrazioni e la  presenza di animali ospiti del parco stesso. Il Parco Zoomarine, finalizzato alla conservazione e sensibilizzazione di un disegno educativo ambientale, scientifico e culturale, si rivolge a tutte le fasce d’età, dai bambini agli adulti, proponendo molteplici attività, tramite percorsi didattici, laboratori e mostre tematiche congiuntamente a diversi programmi, utilizzando materiali espressamente studiati.

Nell’ambito dei Parchi Divertimento a Roma, Zoomarine svolge un’intensa attività di ricerca a tutela degli ambienti e di sviluppo di una coscienza indirizzata al rispetto e alla conservazione della natura, atta alla protezione e alla salvaguardia delle specie marine, unendo oltre al piano educativo anche un piacevole divertimento per grandi e piccini.

La struttura nasce in Portogallo. L’azienda Mundo Aquatico – Parques Oceanográficos de Entretenimento Educativo SA, gestisce dal 1991 il Parco di Albufeira, nella regione dell’Algarve, considerato il primo Parco ambientale marino. L’obiettivo è conoscere, un passo fondamentale per imparare ad amare e proteggere gli animali: questo fondamentale concetto si sintetizza nel termine di edutainment, educational entertainment. Nello sviluppo cognitivo di ogni bambino, sono considerati fattori essenziali, le percezioni sensoriali, l’imparare attraverso il gioco e la sperimentazione della creatività, sollecitando la curiosità e l’aspetto emozionale. I programmi, le attività, gli strumenti e i materiali interattivi sono progettati, realizzati e coordinati dal Dipartimento Educazione e Scienza del Parco, grazie all’interazione con gli educatori e al supporto in alcuni casi, con il personale tecnico del Parco (chimici, addestratori e veterinari). Il modo migliore per avvicinare i bambini all’istruzione è regalare loro un viaggio, una visita divertente come questa.

All’interno del Parco Zoomarine Offerte Italia, sono custoditi diversi esemplari appartenenti alle seguenti specie: tursiope, foca grigia, foca comune, leone marino della California, leone marino del Sud Africa e leone marino del Sud America. Risultano in aggiunta ospitati splendidi uccelli tropicali, uccelli acquatici e infine uccelli rapaci.

Il Parco misura 40,000 m². Nel corso degli anni è stato oggetto di notevoli ampliamenti e nuove attrazioni. Tra le maggiori sarà possibile ammirare: cinema 4D, piscina da 2,000  con lettini e ombrelloni, la prima montagna russa Vertigo e l’acquapark con scivoli Aquatube, Kamikaze e Toboca. Citiamo anche la spiaggia Zoomarine Beach, una spiaggia tropicale di sabbia, la montagna russa per i più piccoli, Squalotto, e la dark ride de L’era dei dinosauri. Il tutto è pensato per poter garantire massimo divertimento a qualsiasi tipo di clientela.

Hoverboard e Monopattini Elettrici

Il monopattino è un gioco che si è diffuso in Italia a partire dal secondo dopoguerra e ancora oggi è utilizzato da molti bambini per sfrecciare all’aperto, spingendo il proprio monopattino o altro mezzo conosciuto come hoverboard. Oggi questo antico ed essenziale mezzo di trasporto sta vivendo una nuova epoca di diffusione e rinnovo. I monopattici elettrici, infatti, si stanno diffondendo tra gli adulti, che hanno scoperto la loro praticità e la loro comodità, come emzzi di trasporto per brevi tragitti, soprattutto in città.
Come scegliere il monopattino elettrico più comodo e adatto per le proprie esigenze? Innanzitutto bisogna conoscerne le caratteristiche basilari. Nelle linee è in tutto e per tutto simile al monopattino tradizionale, solo in alcuni modelli per i più pigri è presente il sellino. I comandi (acceleratore e freno) sono posizionati sul manubrio, come in uno scooter.
I monopattini elettrici più potenti possono raggiungere anche i 1000 watt di motore, perciò, a seconda della potenza dello stesso, può variare la velocità massima, che va dai 6 chilometri orari (nelle versioni per bambini), fino ai 35-40 chilometri orari dei modelli più potenti. La batteria di solito garantisce una durata di 35 chilometri di percorrenza: i monopattini elettrici, infatti, nascono per percorsi brevi.
Un aspetto ancora sottovalutato è la norma vigente in materia di monopattini elettrici. Si dà, infatti, per scontato che trattandosi di semplici ed ecologici mezzi di locomozione, essi possano tranquillamente circolare su strada come se fossero delle comuni biciclette. Se, però, la loro velocità supera i 6 chilometri orari, allora è necessario che siano omologati e che abbiano una targa e una polizza assicurativa. E’ importante essere a conoscenza di questi aspetti prima di procedere all’acquisto per evitare di incorrere in multe molto salate. I produttori pù diffusi e conosciuti di questo tipo di mezzi mettono a disposizione tutte le informazioni e le caratteristiche tecniche del monopattino elettrico, in modo da mettere il cliente in condizione di scegliere con cognizione di causa e di tutelarsi nei confronti della legge.
I ragazzi possono guidare i monopattini elettrici a partire dai 16 anni: non bisogna, infatti, sottovalutare il fatto che si tratta di veri e propri mezzi di trasporto, che viaggiano su strada e che quindi è necessario conoscere e sapere applicare in modo corretto il codice della strada.
In America, per esempio, i monopattini elettrici sono molto diffusi per gli spostamenti nelle grandi città già da pareccho tempo, vedremo quanto e come prenderanno piede tra i privati anche in Italia.

Riforme nel mondo degli avvocati

È in arrivo una nuova riforma che porterà molte novità nel mondo dell’avvocatura e che disciplinerà l’attività forense e lo svolgimento dell’esame di stato. Quali saranno quindi le novità? Nell’attesa le domande sono molte e le aspettative alte. Sono passati 4 anni dall’ultima riforma e per ora il D.M. n.23 /2016, pubblicato in G. U. il 1° marzo, ha individuato le 19 categorie di professionisti che possono partecipare alle associazioni degli avvocati a Verona. Questi liberi professionisti non dovranno essere iscritti all’albo, ma appartenere a ordini e collegi professionali. Questo permetterà di creare associazioni multidisciplinari, che potranno rendere servizi più completi ai clienti.
Per quanto riguarda l’esame di abilitazione, ecco quello che cambierà. Innanzitutto le prime variazioni sono sulle prove scritte, in quanto saranno intensificati i controlli preliminari. Per garantire la massima correttezza nello svolgimento, al massimo 2 ore prima dello svolgimento della prova, il Ministero della Giustizia invierà le tracce dei pareri e degli atti via PEC esclusivamente al Presidente della Commissione distrettuale. La segretezza sarà garantita da un sistema di crittografia. Anche per quanto riguarda l’orale sono previste grosse novità. In particolare sarà creato un database sul server del ministero da cui le Corti d’Appello dovranno estrarre i quesiti da sottoporre a ciascun candidato.
Anche il tirocinio subirà alcune variazioni: in particolare il tirocinio attivo potrà essere svolto presso un ente pubblico o un ufficio giudiziario per un massimo di 12 mesi, mentre 6 mesi sono obbligatori presso un avvocato. Il tirocinio teorico consiste, invece, nella frequenza obbligatoria per 18 mesi di corsi di formazione.
Importanti novità sono previste anche per quanto riguarda l’esercizio della professione forense. In breve, sono 6 i requisiti che si dovranno rispettare per poter restare nell’albo degli avvocati:
-possedere una partita iva;
-possedere uno studio e una utenza telefonica;
-possedere un indirizzo PEC;
-aver trattato almeno 5 incarichi giudiziali o stragiudiziali (come consulenza e pareri), anche affidati da altro studio;
-rispettare l’obbligo di aggiornamento professionale;
-aver stipulato una polizza assicurativa.
I consigli degli ordini procedono al controllo dei requisiti ogni tre anni, per chi è iscritto da meno di 5 anni. Se i requisiti richiesti non fossero rispettati il COA provvede alla cancellazione e il legale coinvolto non potrà chiedere il nuovo inserimento prima di 12 mesi.
Non resta quindi che aspettare la pubblicazione ufficiale della riforma per avere conferma di tutte le novità e per capire quanto il mondo dell’avvocatura sarà modificato dalle nuove leggi e che impatto avrà sulla consulenza legale verona.

Capire se piaci. Finalmente lo puoi sapere attraverso questi semplici segnali

Capire se le piaci? Beh, non è impresa semplice ma, come probabilmente sai, le donne sono creature difficili e misteriose alle volte. Può essere davvero difficile alle volte capirle ed impossibile capire cosa esattamente vogliono.

Una delle cose più difficile da capire è se le donne sono attratte da te oppure ti vogliono solo come amico.

Per esempio, esci con una ragazza al primo appuntamento, tutto fila liscio ma dopo lei non ti contatta più nè ti manda un messaggio.

Mentre altre volte, lei si comporta come se avesse interesse per te quando siete in gruppo ma non ci sono segnali per i quali lei voglia uscire da sola con te.

Ancora, può capitare che lei sembra non interessata affatto a te ma invece vorrebbe qualcosa di più di una semplice amicizia.

Di conseguenza sono certo che più volte ti sei posto la domanda tra te stesso “Ma le piaccio o no?”Le piaccio davvero oppure è solamente carina con me per essere gentile?”

In realta capire se piaci non è cosi difficile e tu leggendo questo articolo lo stai per imparare.

Sei pronto per scoprire i segreti? Continua a leggere e buona lettura.

Devi sapere che a livello inconscio le donne mandano segnali per i quali puoi capire se le piaci o meno.

Quindi di fatto tutto quello che devi fare è leggere questi segnali che lei ti sta dando.

Semplice vero? Beh si se impari a riconoscerli.

Ovviamente stiamo parlando del fatto se riesci a riconoscere che lei stia flirtando con te.

Ci sono differente categorie per flirtare. In questo articolo le racchiuderemo in 5 tipi principali.

  1. Fisico

Il toccarsi, anche vicendevolmente è davvero importante quando si parlare di attrazione.

Se la ragazza per cui hai interesse ha giocosamente toccato la tua spalla oppure ti ha tirato un pugnetto o pizzico scherzoso è un buon segno.

Ad ogni modo ci sono differenti modi per filtrare tramite contatto fisico, quindi tienine nota per quando siete insieme.

In generale ricordati questa regola, quando vedi che cerca il contatto fisico, significa che è interessata a te.

  1. Tradizionale

Questo tipo viene definito tradizionale perché accade quando l’uomo va a flirtare con la donna e lei più o meno recepisce i suoi segnali.

Ad esempio un complimento che le fai e lei arrossisce sorridendo e ricambiando con un altro complimento.

  1. Educato

Questo era una vecchia maniera con cui si flirtava prima, adesso nel 21 secolo, a parte forse tra i più piccoli non esiste più. Di fatto un amico in comune veniva avvertito dalla ragazza del fatto che vi era un ragazzo che ne aveva attirato le attenzioni.

Credo proprio che sia desueto ma non si sa mai. Magari potresti chiedere a qualche tuo amico.

  1. Sincero

Il flirtare sincero è la voglia naturale di esprimersi e mettersi in contatto a livello emozionale.

Non è come gli altri tipi di flirt perché c’è molta più sostanza e scopo dietro di questo.

Pensaci un attimo, quando ti è capitato che una ragazza ti abbia incominciato a fare più domande ed ad essere più coinvolta emotivamente.

  1. Giocoso

Non ha bisogno di molte spiegazioni. Quando si crea quel clima di “sfotticchiamento reciproco” tra voi è assolutamente un buon segnale.

Inoltre può spesso capitare il contatto fisico in questa tipo di flirt che va aumentare il grado di tensione emotiva e attrattiva.

Ora i flirt a cui devi stare particolarmente più attento per capire se piaci di quelli visto in questo articolo sono tre: fisico, giocoso e sincero

Ecco, tra i tre tipi di flirtare, un elenco misto di segnali per capire che piaci:

  • Lei non esita a dirti di si quando le chiedi di uscire – se eventualmente ti dice di no rimedia lei stessa cercando un’altra data per l’appuntamento
  • Lei parla alle sue amiche di te – non sei un segreto
  • Lei fa alcune azioni specifici quando uscite in gruppo come guardarti frequentemente, mantenere lo sguardo o sedersi vicino per parlare meglio
  • Lei inizia a cercare il contatto fisico quando siete in pubblico
  • La conversazione tra di voi sembra essere senza sforzo e non vi sono barriere
  • Lei ti svela il suo lato un po’ più “ nerd”come dirti le sue serie tv preferite e le sue collezioni
  • Lei ti svela i suoi segreti un po’ più personali tipo i suoi obbiettivi di vita e i suoi sogni
  • Lei pensa già ad un evento nel futuro in cui vuole andare con te
  • Lei ti presenta i suoi migliori amici
  • Lei non vede i social ed è completamente nel momento presente con te
  • Lei vuole uscire da sola con te
  • Se siete in gruppo tende a stare da sola con te e non fa problemi ad appartarsi
  • Il suo tono di voce è crescente – questo lo fa per attirare l’attenzione
  • Cerca il contatto fisico anche casuale
  • Cerca lo sguardo abbastanza spesso e lo mantiene
  • Lei ti sorride
  • Lei ride alle tue battute anche quelle meno belle
  • Ti imita a livello corporeo – lei utilizza le tue stesse posizioni a livello corporeo dopo poco che le hai assunte
  • Direzione dei piedi verso di te – questo è un chiaro segno che lei ha almeno attenzione nei tuoi confronti o probabilmente qualcosa di molto più
  • Le sue mani possono dirti molto. Se lei gioca con i suoi capelli attorcigliandoli tra le sue dita oppure tocca la sua bocca sempre con le sue mani mentre le parli è davvero positivo per te

Attenzione però! Ci sono delle donne che nonostante magari abbiano un ragazzo oppure semplicemente non sono interessate, hanno un maniere abbastanza naturale di flirtare un po’ con tutti o quanto meno con chi ci sa fare.

In genere questo tipo di ragazze cercano solamente attenzioni oppure il flirtare è parte della loro personalità. Comunque sono dopo poco facilmente semplici da riconoscere.

In conclusione tramite la lettura di questo articolo finalmente non avrai più problemi a capire se piaci ad una ragazza.

 

 

Valvole termostatiche

Le valvole termostatiche sono dei dispositivi che vengono usati per regolare un particolare termometro o termostato. Di solito si vedono tantissime valvole per esempio, che sono applicate nei sistemi di riscaldamento per regolare meglio il flusso dell’acqua all’interno dei tubi. Le valvole termostatiche si possono quindi trovare nei sistemi di riscaldamento e di raffrescamento. Nel caso venga utilizzata nei circuiti di raffrescamento, quando la temperatura è più bassa per esempio, la valvola segnalerà valori più bassi e la sua apertura sarà minore. Al contrario, quando la temperatura sarà più alta, i valori segnalati saranno più alti. Per quanto riguarda invece il riscaldamento il suo funzionamento avverrà al contrario. Le valvole termostatiche quindi, sono usate nella maggior parte dei radiatori in modo tale che vadano a regolarizzare il flusso dell’acqua calda all’interno di essi. Così facendo ci si rende conto di quanta energia occorre per fare ciò e allo stesso tempo essa viene ridotta. In che senso? Se stiamo riscaldando una stanza piccola quindi il flusso dell’acqua è minore, vi sarà un altrettanto minore consumo di energia. In Italia da un po’ di anni, vi è una legge specifica che impone l’istallazione di una valvola a basso impatto termico. Questo include anche incentivi fiscali che spronano ad un corretto uso di radiatori e caldaie e allo stesso tempo, un risparmio economico notevole. Da tre anno a questa parte poi, anche in Italia sono disponibili delle valvole termostatiche particolari elettroniche, ideali per rilevare la temperatura in modo completamente automatico. Attraverso alcune impostazioni particolari, è possibile controllare l’energia usata e di conseguenza anche il risparmio di anidride carbonica. Ricordiamoci ad ogni modo, di non coprire in nessun modo le valvole di sicurezza e che esse siano sempre libere. Le valvole termostatiche sono dunque una grandissima invenzione proprio perché grazie ad esse come abbiamo visto, saremo in grado di calcolare quanta energia sciupiamo e allo stesso modo, se vi è un uso eccessivo di anidride carbonica o meno. Attraverso esse possiamo controllare manualmente e automaticamente tutto quello che riguarda e che sfocia nel nostro riscaldamento dell’acqua che porterà a sua volta il riscaldamento o il raffrescamento dei nostri ambienti. Se abbiamo intenzione di costruire un impianto di un certo tipo, o di ristrutturare il nostro qualora esso non sia assolutamente vecchio, se non abbiamo ancora una valvola di questo tipo, provvediamo alla sua istallazione. Avremo sempre la temperatura della casa ideale e, al contempo, non avremo nessuno spreco di energia inutile.

Arrivare in Sardegna con un traghetto

Arrivare in Sardegna è, per tutti coloro che amano i viaggi in mare aperto, una delle più belle esperienze mai provate: questo perché grazie alla prenotazione di uno spostamento in traghetto riuscirete a trovare una buona alternativa all’ aereo, potendo portare con voi sull’isola anche la vostra auto e lanciarvi alla scoperta di piacevoli posti mai visti. E’ vero che il viaggio in un traghetto Sardegna low cost prevede un maggior numero di ore da dedicare alla fase di viaggio, ma è altrettanto vero che ha un prezzo generalmente più contenuto rispetto all’aereo. A tutto questo aggiungiamo un tipo di emozione del tutto diversa: sarà di certo molto più emozionante poter ammirare la bellezza del mare aperto, vivendo in modo molto più chiaro l’avvicinamento con la costa, con il porto, iniziando in lontananza ad apprezzare i profumi e i colori dell’isola e delle sue scogliere.

Il fattore tempo. E’ vero, se pensiamo solo di partire da Genova, dobbiamo mettere in preventivo un trasferimento della durata di 13 ore per raggiungere Porto Torres e circa 20 ore per arrivare a Cagliari, ma se scegliamo come porto di partenza Civitavecchia sappiamo che ci vorranno circa 8 ore per arrivare a Cagliari. Grazie alla compagnia Tirrenia (di cui puoi acquistare un biglietto sul portale di prenotazioni Tirrenia) poi è stato possibile ridurre anche i tempi di percorrenza verso la Sardegna, come ad esempio per quanto concerne la tratta Genova – Porto Torres quantificata in un totale di 11 ore di navigazione: va detto però che per ora la stessa Tirrenia ha sospeso l’utilizzo dei traghetti veloci. L’isola della Sardegna prevede come collegamenti in uscita Civitavecchia, Fiumicino, Genova, La Spezia, Livorno, Marsiglia (Francia), Napoli, Palermo, Piombino, Tolone (Francia), Trapani, Tunisi (Tunisia).

I suoi principali porti sono quello di Cagliari, Porto Torres, Olbia, Golfo d’Aranci e Arbatax; vediamo insieme quali sono le tratte collegate a questi porti:

– il porto di Cagliari è collegato con Genova, Civitavecchia, Livorno, Palermo, Trapani, Napoli, Tunisi;

– il porto di Porto Torres è collegato invece con Genova, Marsiglia, Tolone;

– il porto di Olbia è collegato con Civitavecchia, Genova, Livorno, Fiumicino, Piombino, La Spezia;

– il porto di Arbatax è collegato con Genova, Civitavecchia, Fiumicino.

Traslochi e Facchinaggio a Verona

Affrontare un trasloco è un’esperienza impegnativa e spesso stressante e anche se, con il trasferimento, si sta raggiungendo un obiettivo desiderato e ambito, riuscire a organizzare il tutto e a vivere il momento serenamente non è sempre facile. Proprio per questo è importante riuscire a valutare aziende che propongono un servizio di traslochi serio e valido, che possano mettere al servizio la propria professionalità.
Se bisogna organizzare traslochi a Verona è importante individuare realtà serie e professionali, che operino nell’ambito da anni e che sappiano proporre soluzioni adatte a ogni tipo di esigenza. Alla serietà non si abbinano necessariamente prezzi proibitivi, ma anzi il rapporto qualità-prezzo deve essere a favore del cliente, che saprà comunque di essere in ottime mani, ma a prezzi concorrenziali sul mercato.
Come propone un servizio di traslochi Verona serio e completo?
Per prima cosa una fase di preventivazione dettagliata e completa, che parte se necessario da un sopralluogo e che indica al cliente ogni dettaglio, senza che ci siano poi sorprese di costo successive.
Concordato il prezzo, si concordano tutti i dettagli: periodo del lavoro, durata complessiva, luogo di partenza e di arrivo, eventuali necessità di pedane elevatrici…
In fase di trasloco i mezzi necessari arriveranno in loco puntuali, con personale serio e preparato, che si occuperà di smontare i mobili, imballare il tutto, e partire appena possibile.
All’arrivo a destinazione il tutto sarà scaricato con estrema cura e rimontato, se gli accordi lo prevedono.
Il personale si occupa di tutto con estrema cura, perché ogni trasloco a Verona non è semplicemente lo spostamento di materiale da un punto di partenza a uno di arrivo, ma prevede molte fasi del lavoro, che vengono seguite con precisione e attenzione nell’interesse della soddisfazione reciproca.
Avere a disposizione professionisti del settore per il proprio trasloco a Verona è sicuramente una garanzia per vivere al meglio questa esperienza, in modo il più sereno e il meno stressante possibile, sicuri di essere in ottime mani.
Valutare quindi diverse offerte per autotrasporti Verona permetterà di scegliere la realtà che maggiormente risponde alle esigenze di ciascuno in termini di servizio, di prezzo e di tempistiche. Se inoltre si conosce qualcuno che si è trovato bene con un tipo di società allora forse può avere senso rivolgersi a chi si sa che offre un servizio serio e professionale, in modo da non rimanere delusi.
Un cliente soddisfatto è la migliore pubblicità per ogni azienda, è importante ricordarlo quando si opera in questo come in altri settori.

Kio Introduces The Newest Manhole Covers

Polieco is a company that has been looking at the sustainability of the planet in ways that most people can only imagine. The latest release that Kio has come out with was revealed the other day and it is a revolution to the manhole covers that people are used to stepping on. With this revolution people are going to get a manhole cover that is going to meet the same criteria as the metal covers, but have features that are only seen by the covers made by Kio.

Resistance to weight is a major thing that people are going to enjoy with the new style of manhole covers. With most of the steel manhole covers they are going to resist quite a bit of weight, which is because of the metal they are made from. However, these are made from a composite type of material and these are generally not well known for their resistance to weight. However, Kio solved that issue by making these one of the best weight resistance options around.

A common complaint of the construction workers and the crews that have to go into the sewer system is how heavy the manhole covers are. So people will no longer be needing to take two or three guys with a pry bar to open the covers. Instead, it will normally be completed by a couple people and not even that many may be needed.

Ecofriendly is a major concern in the world today. In fact if a product is not considered eco friendly their is a chance that it will not be sticking around as a product that is going to be used on a daily basis. This is when people should know that Kio has made one of the most ecofriendly manhole covers around. So people are going to be able to get the right cover for their city and know it is going to last them for a long period of time, without damaging the planet at all.

Noises are a major concern in a city and often the cities are going to look for different ways to reduce their noise pollution. With the metal covers, people tend to hear the thump, thump, and sounds that are annoying and loud. However, with these units, the way they are made is going to reduce the amount of noise that is being produced, but also going to help the city in knowing that it is becoming more enjoyable for the residents.

As many people have found out, manhole cover technology is changing on a regular basis. However, what a lot of people do not realize is exactly how these changes are going to impact what they are doing. This is when people should know more about the manhole covers that Kio has introduced onto the marketplace. By reading about these covers, people can see they are far superior to their predecessor.

L’importante marchio italiano Cucine Lube

Il marchio Cucine Lube vanta davvero una notevole importanza, ed oltre ad essere considerato un brand molto rinomato in Italia rientra assolutamente tra i marchi più importanti a livello globale. Cucine Lube, infatti, è un brand estremamente apprezzato anche oltre confine, come ampiamente testimoniato dalla capillare rete commerciale che l’azienda può vantare in ogni continente e soprattutto in Italia, tra cui citiano i negozi di cucine Padova. In Europa, Cucine Lube è presente pressoché in ogni paese, mentre per quanto riguarda i punti vendita Cucine Lube situati in paesi extraeuropei è possibile ricordare quelli degli Emirati Arabi, dell’Arabia Saudita, dell’Oman, della Giordania, ed ancora della Cina, del Marocco, degli Stati Uniti. Non meno importante, ovviamente, è la presenza commerciale del marchio Cucine Lube entro i confini nazionali: tra le varie regioni italiane, infatti, sono distribuiti circa 1.600 punti vendita, quasi tutti di tipo monomarca.

È certamente un aspetto molto positivo il fatto che questa azienda, pur essendo una realtà di livello internazionale, abbia sempre scelto di preservare la qualità del Made in Italy, senza mai cedere alla possibilità di effettuare delle delocalizzazioni. Lo stabilimento produttivo di Cucine Lube, infatti, si trova nelle Marche, esattamente a Treia, in provincia di Macerata: in questa area produttiva di oltre 100.000 metri quadri operano circa 500 dipendenti.

L’impatto occupazionale che questa azienda riesce a garantire, dunque, è importante, senza dimenticare i numerosissimi posti di lavoro legati alle figure commerciali presenti negli store di vendita cucine treviso. Insomma, Cucine Lube è davvero un brand di grande successo, una realtà imprenditoriale che ha saputo imporsi in tutto il mondo grazie alla grande qualità dei suoi prodotti ed alla loro pregevole fattura. Cucine Lube offre la possibilità di scegliere tra numerosi diversi modelli, spaziando da quelli moderni a quelli più tradizionali, senza dimenticare le numerose ed intriganti proposte riguardanti la zona Living, i tavoli, le sedie ed altri tipi di elementi d’arredo.

Sono soprattutto gli appassionati di arredo contemporaneo ad apprezzare in modo molto particolare il marchio Cucine Lube, essendone fortemente affascinati dallo stile lineare, elegante e suggestivo. La storia di Cucine Lube, peraltro, è piuttosto antica: l’azienda marchigiana nasce infatti nel 1967 grazie ad un’idea imprenditoriale di due titolari che potevano vantare un importante conoscenza nell’ambito della produzione del legno. Dai suoi albori ad oggi, il brand non ha mai smesso di innovarsi, e c’è da aspettarsi che questa politica di continuo perfezionamento della qualità contraddistinguerà anche il futuro di questa realtà imprenditoriale di grande successo.

Estrattore di succo, Quando i succhi sfidano il cibo solido

Siete appassionati di succhi freschi anche in inverno? Non riuscite a consumare frutta e verdura in modo regolare nella loro forma solida? E’ giusto sapere che per seguire uno stile di vita sano è impensabile non affidarsi al giusto apporto di frutta e verdura: la loro introduzione nella nostra dieta diventa decisamente più facile e interessante se prepariamo una bevanda da sorseggiare in tempi rapidi, con la consapevolezza di poterla digerire con estrema facilità e in tempi ridotti. Quando mangiamo frutta e verdura, il corpo tende ad assimilare il meglio delle materie prime, ovvero le sostanze nutritive: gli scarti, i residui che non vengono utilizzati sono inviati poi all’intestino ed eliminati dal nostro corpo. Noi stessi siamo una sorta di estrattore a freddo vivente che opera in tempi più o meno lunghi: e allora perché non ridurre i tempi di lavoro?

Sappiamo bene che i nutrienti sono indispensabili per l’organismo in vista di un corretto funzionamento e sviluppo: da un lato permettono di fornitrici energia attraverso carboidrati, proteine, grassi, ma è fondamentale dire che sono sostanze che vanno a supportare il metabolismo grazie all’introduzione di vitamine, minerali e acqua. Grazie all’acquisto e all’uso regolare di un estrattore tutto questo sarà reso possibile in modo regolare giorno dopo giorno, prendendoci cura di noi e dei nostri cari, aumentando anche le nostre difese immunitarie nel periodo più freddo dell’anno. E’ possibile, per esempio, ottenere i nutrienti di un intero ananas, senza avvertire senso di gonfiore e fastidio dato dall’assunzione al suo stato solido. Questo perché è molto più semplice e pratico bere un delizioso succo, piuttosto che trovarsi a consumare grandi quantità di frutta e verdura crude.

In commercio possiamo trovare regolarmente succhi di frutta e polpa di verdura confezionati, ma è difficile pensare anche solo di fare un paragone tra quello che compriamo già preparato e quello che possiamo estrarre all’interno delle mura domestiche con il nostro estrattore personale. Il succo fresco spremuto ci permette di avere, come detto, un certo apporto di sostanze nutritive: quello che andiamo invece ad acquistare è pastorizzato e contiene conservanti. Pensiamo per esempio a un comune succo di arancia che acquistiamo in un supermercato e mettiamolo in relazione a un prodotto “naturale”: quando spremiamo le arance a casa otteniamo una bevanda densa e cremosa, molto più consistente di qualsiasi prodotto che troviamo contenuto in una confezione. Un particolare che spesso è difficile da notare se non abbiamo mai provato a estrarre e consumare succhi verdi preparati con le nostre mani.

Crociere nel Mediterraneo 2015: tante proposte per l’estate

Saranno davvero tantissime, nell’estate 2015, le proposte delle compagnie crocieristiche relative alle crociere nel Mediterraneo; sebbene la stagione sia appena iniziata, peraltro, i numeri relativi alle presenze si rivelano più che confortanti.
Costa Crociere, ovviamente, si confermerà la “regina” per quanto riguarda le crociere nel Mediterraneo, ma anche le altre compagnie non saranno da meno, grazie alle loro navi grandi e lussuose e soprattutto agli ottimi servizi garantiti a bordo.
La crociera nel Mediterraneo più diffusa sarà, anche nell’estate 2015, la classica esperienza di una settimana, vissuta visitando diverse splendide città costiere europee, tuttavia non mancheranno affatto le offerte crociere 2016, delle crociere dalla durata limitata, di 3 o 4 giorni, le quali sono tuttavia in grado di garantire un’impeccabile esperienza.

crociere 2016
I porti italiani, anche nell’estate 2015, saranno protagonisti per quanto riguarda le crociere nel Mediterraneo, sia a livello di tappe che di navi in partenza.
In tutti i casi, ad ogni modo, il settore crocieristico farà toccare le coste italiane a tantissimi viaggiatori, garantendo visibilità ed indotto al nostro paese.
Il fatto che moltissime crociere nel Mediterraneo partano proprio dai nostri porti, ovviamente, rappresenta un’opportunità molto interessante per tutti gli italiani che vogliono concedersi una piacevole vacanza a bordo di navi di prima qualità e ricchissime di comfort.

Matrimoni sul Lago di Garda e Verona: il fondamentale ruolo del fotografo

Ingaggiare un fotografo per un matrimonio sul Lago di Garda è senza dubbio fondamentale se si desidera assicurarsi un servizio fotografico all’altezza di un evento così unico e speciale, e sarebbe un gran peccato non avere adeguati ricordi di un momento così indimenticabile.

La location del Lago di Garda è molto scelta dalle coppie che desiderano unirsi in matrimonio: il proverbiale fascino di questi luoghi, infatti, costituisce la miglior cornice per un evento come questo.

La bellezza dello specchio d’acqua, sempre impeccabilmente calmo, l’intenso colore verde delle varie località presenti in zona, sono davvero un luogo eccezionale per celebrare un matrimonio e, ovviamente, anche per scattare delle bellissime fotografie.

Proprio perché la zona del Lago di Garda è molto gettonata per la celebrazione dei matrimoni, non è affatto complicato individuare un fotografo matrimonio Lago di Garda.

Sebbene scattare delle fotografie, oggi, sia tutt’altro che complicato, il livello di qualità che può offrire un professionista resta assolutamente indiscusso, anche in considerazione del fatto che un evento di questo tipo merita una gallery fotografica all’altezza.

Non solo i fotografi sono abituati ad adoperare degli strumenti di grande avanguardia tecnologica, in grado dunque di rendere le immagini straordinariamente nitide e luminose, ma i professionisti sono, allo stesso tempo, abili nel riuscire ad immortalare quegli attimi apparentemente meno significativi, ma che in realtà custodiscono un’intensa carica emotiva.

Il servizio di un fotografo, ovviamente, può riguardare qualsiasi momento del matrimonio, dall’arrivo in chiesta fino al termine del ricevimento.

I fotografi per matrimoni, inoltre, possono occuparsi personalmente di tantissimi aspetti riguardanti la grafica e la stampa della gallery realizzata, offrendo così delle bellissime realizzazioni pronte per essere ammirate e conservate.

Ingaggiando un valido fotografo matrimonio Verona, anzitutto, è possibile far realizzare il più classico dei ricordi legati al matrimonio, ovvero l’album fotografico.

Il fotoalbum non può davvero mancare, ed è un oggetto da conservare e da custodire per sempre; allo stesso tempo, inoltre, un fotografo professionale può realizzare anche dei ricordi più “moderni”, come ad esempio un bellissimo video.

Per video di un matrimonio non si intende la classica ripresa della cerimonia e dei momenti più salienti, ma bensì un filmato in cui sono montate in modo professionale tutte le più belle immagini dell’evento.

L’accostamento delle immagini più significative ed emozionanti, la realizzazione di accattivanti effetti grafici, la scelta delle canzoni di sottofondo, sono tutti aspetti tramite cui il fotografo riuscirà a realizzare un ricordo assolutamente unico, degno del miglior montaggio cinematografico.

Traghetti per la Sardegna: da dove è possibile raggiungere quest’isola?

I collegamenti via traghetto per la Sardegna assumono una rilevanza particolare soprattutto in estate, quando migliaia e migliaia di turisti utilizzano questo mezzo di trasporto per raggiungere questa così splendida regione. Il turista che desidera raggiungere la Sardegna può prendere come riferimento molti collegamenti differenti, scegliendo dunque in modo semplice quello più adatto alle proprie necessità.

La Sardegna, dunque, può essere raggiunta facilmente da ogni zona d’Italia, tanto dal Nord quando dal Centro e dal Meridione, e c’è da sottolineare che il livello qualitativo dei traghetti sardegna che compiono queste tratte è cresciuto in modo davvero consistente negli ultimi tempi.

Se ci si chiede quali sono le tratte più consuete per raggiungere la Sardegna, l’elenco è lungo.
I porti principali, da questo punto di vista, sono quello di Civitavecchia, quello di Napoli, quello di Piombino, ed ancora quello di Genova, quello di Livorno e quello di Palermo; per quanto riguarda i paesi esteri, invece, si può certamente ricordare il porto di Barcelona, in Spagna, e quello di Marsiglia, in Francia, senza dimenticare le tratte che partono dalla vicinissima Corsica.
I porti più importanti della Sardegna, invece, sono quello di Porto Torres, quello di Olbia, quello di Cagliari, senza dimenticare porti meno rilevanti ma non per questo trascurabili, come ad esempio quello di Arbatax.

Noleggio videowall: che cos’è? Cosa contraddistingue questi maxischermi?

Per quale motivo può essere utile usufruire di un valido servizio di noleggio audio video e videowall? Ancor prima di rispondere a questa domanda, facciamo il punto su cosa sono i videowall, e su cosa li distingue dagli altri prodotti analoghi. Il cosiddetto “video wall” è un maxischermo, dunque uno schermo di grandi dimensioni che può rivelarsi utile nei contesti più differenti: congressi, manifestazioni, convegni, meeting, comizi politici, solo per fare alcuni esempi.

Sicuramente, nel mondo dei maxischermi il modello videowall riveste un ruolo da grande protagonista, essendo effettivamente un maxischermo che presenta delle peculiarità molto interessanti. Il maxischermo videowall, infatti, è composto di fatto da diversi schermi, dunque può assolutamente essere definito come uno schermo modulare. Questa soluzione così innovativa si rivela pregevole anzitutto perché la qualità dell’immagine è ottima, e non viene alterata dalle grandi dimensioni dello schermo, inoltre questo così particolare maxischermo si presta in modo ottimale ai contesti in cui è necessario uno schermo dalle dimensioni particolarmente grandi.

Utilizzando un videowall, infatti, è assolutamente possibile ricreare un maxischermo anche dalle dimensioni molto imponenti, fino a superare perfino i 20 metri quadri di superficie complessiva. Il videowall può essere scelto, a sua volta, in differenti varianti, tutte accomunate da una qualità dell’immagine di alto livello: i moduli, ad esempio, possono essere dei pannelli retroproiettati, degli schermi a cristalli liquidi, oppure anche degli schermi al plasma.
Tutti i singoli elementi modulari sono pilotati per mezzo di un’apposita centralina, di conseguenza è evidente come il maxischermo videowall sia particolarmente agevole anche nella possibilità di gestione dei video e delle immagini.

Per usufruire di un servizio di noleggio videowall è certamente importante affidarsi ad una ditta esperta, un service audio video, trattandosi di un servizio che richiede grande esperienza e conoscenza tecnica. Ovviamente, la ditta a cui si affidano questi importanti incarichi dovrà poter mettere a disposizione del cliente dei dispositivi altamente qualitativi, nonché di dimensioni notevoli: accostando opportunamente tra loro diversi moduli, infatti, una ditta specializzata sarà certamente in grado di garantire l’allestimento di maxischermi videowall anche di dimensioni notevoli.

Allo stesso tempo, inoltre, l’azienda specializzata dovrà occuparsi con altrettanta cura ed attenzione anche dei sistemi di illuminazione, dell’amplificazione, nonché di fornire tutti i materiali che possono rivelarsi necessari in questi contesti, soprattutto a livello di forniture elettriche. E’ sicuramente positivo rivolgersi ad una ditta che possa vantare delle importanti certificazioni, le quali possono rappresentare sicuramente delle preziose conferme di qualità per il cliente, ma in generale può essere sufficiente approfondire il portfolio della ditta in questione per riscontrarne il livello di affidabilità.

Vendita di fiori online, Consegna a Domicilio anche all’estero

Da qualche anno la vendita di fiori online ha subito un notevole incremento, di conseguenza i prezzi del servizio si sono abbassati e in brevissimo tempo è possibile fare una gradita sorpresa a una persona che non abita nel nostro stesso paese. La vendita di fiori online è un servizio velocissimo e garantisce la consegna fiori a domicilio entro ventiquattro ore dalla richiesta.
I fiori sono da sempre il regalo più bello che si possa fare e ricevere, scegliendoli online si ha una maggiore varietà a disposizione e delle splendide composizioni già pronte per i più indecisi.

È la soluzione ideale anche per chi ha poco tempo a disposizione e non vuole fare una brutta figura, per esempio, il giorno dell’anniversario di matrimonio. La spedizione dei fiori è effettuata in qualsiasi città, anche sul cucuzzolo della montagna, perché il sistema di vendita di fiori online è basato su un circuito nazionale e internazionale cui i fiorai aderiscono liberamente. Roma, Londra, Milano, Hong Kong, New York… in qualsiasi parte del mondo si trovi il destinatario del pensiero floreale, l’effetto “Wow!” è assicurato. La vendita di fiori online è affidata ai migliori professionisti e sono utilizzati prodotti di ottima qualità e freschissimi. I fiori sembrano appena colti e hanno quell’odore caratteristico che sprigiona il fusto appena reciso. Il gusto e l’eleganza della confezione rispecchiano quanto visto in fotografia.

Per quanto riguarda il metodo di pagamento è possibile eseguirlo in maniera contestuale all’ordine oppure recandosi presso un fioraio nella lista presente sul sito internet. Come detto all’inizio le tariffe ormai sono diventate molto più accessibili rispetto al passato, dunque spedire una rosa non ha lo stesso costo di un anello. La cosa importante è non dimenticare il galateo dei fiori!

fiori

Sicuramente quando dovrete scegliere come spedire fiori all’estero rimarrete incantati dalle proposte di composizioni ma fate attenzione ai colori! Il giallo indica infedeltà, il viola è mistero, il turchese sorpresa mentre il rosa si associa a lieti eventi come nascite o matrimoni. Non dimenticate che la bocca di leone equivale a un messaggio di indifferenza, quindi meglio puntare sul girasole se avete intenzione di conquistare qualcuno. Portare un raggio di sole giallo e profumato nella sua vita vi farà guadagnare almeno 100 punti. Sono bastati pochissimi esempi per farvi capire quanto sia complicato dover scegliere dei fiori perché parlano una lingua tutta loro (che si impara facilmente), e in alcuni casi è meglio lasciarsi consigliare dagli esperti.